Prodotti Ayurvedici Autentici & Naturali
Cell: 0039-328-2372702

Combattere l’insonnia

Cos’e’ l’insonnia?

combattere l'isonnia

Il termine insonnia deriva dal latino “insomnia” e letteralmente significa mancanza di sogni. Questo disturbo consiste nella difficoltà di dormire in modo regolare e soddisfacente, può essere provocato da diversi fattori e manifestarsi in varie forme: una riduzione spiacevole del tempo del sonno stesso, difficoltà ad addormentarsi, frequenti risvegli nel corso della notte, risveglio anticipato al mattino.

Cause e sintomi

L’insonnia è diventata oggi un fenomeno di vaste proporzioni. Le cause di questo circolo vizioso possono essere:
– Lo stress, la competitività, il ritmo frenetico della vita quotidiana. Oggi l’uomo si sta facendo travolgere dall’ansia, dalla fretta e si sta allontanando sempre più dal ritmo fisiologico naturale.
– Emozioni represse di risentimento, rabbia, amarezza etc.
– Costipazione, dispepsia etc.
– Cene abbondanti, eccessivo consumo di tè , caffè, fumo, andare a letto a stomaco vuoto
Ne risentono il nostro umore, le nostre attività quotidiane, le nostre relazioni e, in generale, il nostro benessere psico-fisico. Ci si sente stanchi, poco pronti a reagire e affaticati, più irritabili, ansiosi, con difficoltà di concentrazione e di memoria.

Interpretazione ayurvedica dell’insonnia

articles-insonnia-img2

Nella terminologia ayurvedica, l’insonnia è uno squilibrio del Vata. Vata è il principio del movimento ed è leggero, mutevole, attivo e rapido. Quando si verifica un eccesso di Vata, la tua mente è iperattiva e piena di quei pensieri ansiosi e rapidi che ti mantengono sveglio la notte.

Secondo l’Ayurveda, un sonno appropriato porta felicitcombattere l'insonniaà, sostenta e rivitalizza ogni tessuto del corpo, mantiene la forza mentale e fisica, promuove la vitalità, migliora i livelli di memoria e concentrazione e porta ad una vita lunga e salutare. Durante il sonno profondo avviene la secrezione dell’ormone della crescita, che aiuta alla rigenerazione delle cellule del corpo, e ripara il danneggiamento causato dallo stress e i raggi U.V. Il sonno è un fenomeno fisiologico che influenza la salute fisica e mentale in vari modi.

Rimedi casalinghi e ayurvedici

– TIAMINA: Fra i svariati elementi, la tiamina e la vitamina B hanno un significato speciale nel trattamento dell’ insonnia. Hanno un effetto lenitivo e calmante sul sistema nervoso. Risorse valorose di questa vitamina si possono trovare in cereali integrali, noci e legumi etc.
– LATTUGA: La lattuga risulta benefica nel trattamento dell’insonnia, in quanto contiene una sostanza che induce il sonno, chiamata “lettucario”. I semi di lattuga sotto forma di decotto risultano utili per l’insonnia.
Versare un cucchiaino di semi di lattuga in acqua, portare ad ebollizione, fino a ridurre ad un terzo il contenuto. Bere il preparato caldo. – LATTE: Per chi non ha problemi di allergia, un bicchiere di latte caldo è uno dei più antichi e migliori rimedi per l’insonnia. Il latte contiene il triptofano che, una volta convertito in seratonina nel corpo, induce il sonno. Agisce da tonico e tranquillizzante. Mescolare il latte con noce moscata per individui di tipo Vata, cardamomo per Pitta e zenzero secco per Kapha. Può risultare efficace anche massaggiare il latte sulla pianta del piede.
– ANICE: Un tè all’anice risulta efficace nell’insonnia. Si mette un cucchiaino di anice in circa 370 ml di acqua e si porta in ebollizione; si lascia in infusione per 15 minuti e si filtra a caldo.
– OLIO DI SESAMO: Massaggiare la testa con l’olio di sesamo
– SUCCO DI SEDANO: Il succo di Sedano è un rimedio per calmare i nervi e favorire il sonno.
Se l’insonnia persiste, si consiglia di assumere erbe sottoforma di polvere, quali il brahmi, vacha, jatamansi e amalaki.
Anche piante come la valeriana, la melissa, l’escolzia e la passiflora sono impiegate da secoli per aiutare chi soffre di problemi legati al sonno. Possono essere molto utili anche iperico e biancospino, soprattutto quando l’insonnia è associata a stati d’ansia e depressione.

Cosa consiglia bliss ayurveda?

Bliss Ayurveda Italy dispone di un integratore naturale utile per i disturbi del sonno.
SLEEP VITALE aiuta ad avere un sonno ristoratore, profondo e tranquillo. Aiuta a ridurre i risvegli frequenti notturni durante la notte e il tempo necessario per addormentarsi.

Gli ingredienti di SLEEP VITALE sono:
Nardostachys jatamansi, Centella asiatica, Convolvulus arvensis, Asparagus racemosus,Phyllanthus emblica, Myristica fragrans, Piper longum, Mytillus margaritiferous
– Nardostachys jatamansi, (Nardo) Jatamansi: Il Nardostachys jatamansi è impiegato in Ayurveda per promuovere il sonno profondo.La radice di Jatamansi è un calmante per i nervi, ma allo stesso tempo li tonifica. Le proprietà calmanti del Jatamansi lavorano con i cicli sonno-veglia propri del corpo per favorire un ritmo del sonno naturale e salutare. Il Nardostachys jatamansi è anche un agente riparatore della memoria.
– Centella asiatica, (Gotu Kola) Mandookparni: Il Gotu Kola è una pianta ben nota in Ayurveda usata per ridurre l’ansia, l’insonnia, l’agitazione e l’iperattività della mente. Il suo effetto tranquillante è diverso dai sedativi, che spesso hanno effetti collaterali come intorpidimento, letargia e sonnolenza. Il Gotu kola ha inoltre mostrato, in molti studi clinici, significative proprietà nel ridurre lo stress in quanto aumenta il livello di serotonina, un prodotto chimico del cervello noto per favorire il rilassamento. Il Gotu Kola è un buon nutrimento per le cellule cerebrali.
– Convolvulus arvensis, (Vilucchio comune) Shankhapushpi: L’ estratto di Convolvulus arvensis procura un senso di benessere, qualità del sonno e riduce il nervosismo, le palpitazioni e l’ansia. È benefico per l’ insonnia, quando una persona si alza spesso di notte o è emotivamente disturbato. E’ utile per la prontezza di riflessi, la calma, il miglioramento della memoria, gli effetti stimolanti sul cervello e la capacità di apprendimento.
– Myristica fragrans, (noce moscata) Jaiphal: L È un’erba menzionata nei testi ayurvedici come stimolate il sonno (Nidrjanana): Aiuta ad addormentarsi profondamente senza risvegli frequenti. Contribuisce a ridurre l’ansia del mattino se assunto la sera prima l’ora di dormire.

Alcune regole d’oro per dormire bene

Spesso per migliorare il sonno e combattere gli stati di insonnia è necessario cambiare anche il nostro stile di vita o la nostra dieta:
– Dopo cena, si deve essere sazi ma non appesantiti. Inoltre è molto importante evitare di andare a dormire subito dopo aver cenato. E’ consigliabile cenare circa 4 ore prima di coricarsi.
– Svegliarsi presto al mattino e andare a letto in un orario consono
– Una camminata dopo cena aiuta a digerire il cibo e porta ad un sonno riposante di notte.
– Evitare il pisolino pomeridiano
– Evitare, quanto possibile, spezie, cibi oleosi dopo il tramonto
– Lo zucchero e gli alimenti ad alto contenuto di zucchero e carboidrati raffinati aumentano il livello di zucchero nel sangue che può provocare un aumento di energia e disturbare il sonno.
– Evitare alimenti che possono provocare gas, bruciore di stomaco, indigestione come gli alimenti grassi e piccanti, cibi al gusto di aglio, fagioli, cetrioli ed arachidi.
-Ridurre il consumo di caffè, tè, alimenti con spezie, cola, cioccolato, sostanze stimolanti, alcool e carboidrati raffinati ed additivi.

facebook

facebook

Iscrizione Newsletter

CONTATTI

Cell: +39 328 2372702
Fax: +39 0522 1860274
E-MAIL : info@ayurera.it