Foeniculum Vulgare (Finocchio)

Inglese: Fennel
Hindi: Saunf
Italiano: Finocchio

Il Finocchio (Foeniculum vulgare Mill.) è una pianta erbacea mediterranea della famiglia delle Apiaceae (Ombrellifere).

Conosciuto fin dall’antichità per le sue proprietà aromatiche, la sua coltivazione orticola sembra che risalga al 1500.

Contiene: anetolo (da cui dipende il suo aroma), fencone, chetone anisico, dipinene, canfene, fellandrene, dipentene e acido metilcavicolo.

È emmenagogo (cioè in grado di stimolare l’afflusso di sangue nell’area pelvica e nell’utero, e, in alcuni casi, di favorire la mestruazione), diuretico, carminativo (promuove l’espulsione dei gas dallo stomaco e dall’intestino), antiemetico (riduce la nausea e il vomito), aromatico, antispasmodico, anti-infiammatorio, epatico.

È usato in caso di difficoltà digestive, aerofagia, vomito e nell’allattamento per ridurre le coliche d’aria nei bambini.

Infatti, è noto che una forte tisana di semi di questa pianta sia molto efficace nel trattamento di gonfiori addominali dovuti ad aerofagia.

Inoltre combatte i processi fermentativi dell’intestino crasso, e quindi diminuisce il gas intestinale. Quindi può essere utile per ridurre la componente dolorosa della sindrome da colon irritabile.