Saxifraga granulata

Inglese : Stone crusher plant
Hindi : Pashan Bheda
Italiano : Sassifraga

Il nome di questa pianta, nasce da “sasso” e “fango”, cioè “rompo il sasso” e questo perchè la sua radice, disgrega la roccia ove si abbarbica.

Non si deve però scordare un particolare molto importante e cioè che la lettera “X”, per i Latini, oltre che indicare il numero 10, indicava anche la Luce; ecco quindi la similitudine: L’oscuro, impenetrabile e duro sasso, si spacca e la Luce, penetra nel suo interno, illuminandolo.

Nell’uomo, a volte, si formano delle pietre che sono i calcoli: ebbene la Sassifraga ha il potere di disgregare lentamente, come fa la sua radice, questo impedimento, allorquando si forma nella vescica umana.

Quando questo avviene, l’Energia torna a scorrere liberamente, perchè che è un prodotto di scarto, non ne impedisce piu’ il movimento e l’organismo intero, torna al suo migliore funzionamento e poichè la Luce è Energia, il cerchio si chiude, svelandoci il piccolo segreto di questa preziosa pianta.

Proprietà : Colagogo; antiinfiammatorio prostatico; disgrega i calcoli cistici; diuretico.

Indicazioni : Problemi prostatici e della vescica; congestione epatica e della milza; calcoli alla vescica.